Lavori Commissionabili - Secur Brand® Ltd

Welcome in Secur Brand® Ltd.

Secur

Brand ® Ltd.

Vai ai contenuti
Lavori commissionabili
Secur Brand® Ltd.
Attraverso noi di Secur Brand® Ltd, il vostro comune potrà richiedere determinati lavori previsti dal PNRR e così composti:

1) M1C1 - Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella Pubblica Amministrazione (PA): Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) prevede un ampio spettro di investimenti e riforme a favore dei Comuni italiani, che vanno dal digitale al turismo, dal miglioramento dell’organizzazione interna agli interventi sociali. Tutto questo sarà possibile attraverso la nostra consulenza informatica e l'acquisto di Computer, Server, Stampanti, Software specifico e tutto ciò che servirà alla digitalizzazione del vostro Comune di pertinenza.

2) M1C3 - Turismo e Cultura nella PA: Saranno attivati interventi volti al recupero del patrimonio storico, alla riqualificazione degli spazi pubblici aperti (ad esempio eliminando le barriere architettoniche o migliorando l’arredo urbano), alla creazione di piccoli servizi culturali anche a fini turistici. Sarà favorita la creazione e promozione di nuovi itinerari (itinerari tematici, percorsi storici) e visite guidate. Saranno introdotti sostegni finanziari per le attività culturali, creative, turistiche, commerciali, agroalimentari e artigianali, volti a rilanciare le economie locali valorizzando i prodotti, i saperi e le tecniche del territorio, tutto questo grazie all'introduzione dei nostri Totem Touch Screen Blindati e dotati di accessori all'avanguardia, come scanner per la temperatura corporea in tempo reale e ripetitore per segnale 5G, dove renderà possibile il collegamento simultaneo sino a 1500 cellulari nel raggio di 10 km da ogni singolo Totem con 5G installato presso il vostro comune.

3) M2C1 - Economia Circolare e Agricoltura Sostenibile nella PA: La Missione 2 – Componente 1.1 – Investimento 1.1: si occuperà della Realizzazione di nuovi impianti di gestione rifiuti e ammodernamento di impianti esistenti. I sistemi di gestione dei rifiuti urbani risultano molto fragili e caratterizzati da procedure di infrazione in molte regioni italiane. In particolare nel Centro-Sud, il sistema risulta carente di una rete di impianti di raccolta e trattamento. La nostra azienda vende in Italia (in via esclusiva) dei prodotti come il BeBot® per la pulizia delle spiagge, quindi sabbia e brecciolino asciutto e bagnato, ma può pulire anche parchi naturali con terra o addirittura il Vulcano Etna dove vi è la sabbia nera molto sottile, quindi un robot dotato di pannello fotovoltaico, che non necessita di un punto luce per la sua ricarica completa. Inoltre possiamo dotare i comuni anche di barriere brevettate contro inquinanti e proteggere così flora e fauna del luogo, ma anche i bagnanti del comune di appartenenza, utilizzando un sistema di ancoraggio specifico e brevettato per non rovinare i fondali marini. Possiamo dotare i comuni, soprattutto quelli dotati di un porto commerciale, di un sistema di aspirazione e filtraggio chiamato CollecThor® che vanno a sostituire i vecchi sistemi SeaBin® brevettati in Australia, ma che non sono raccomandabili in mare aperto, infatti per la pulizia di grandi aree marine è consigliabile l'utilizzo congiunto delle nostre barriere galleggianti e del drone marino dotato di sonar, un drone davvero all'avanguardia, che potrà funzionare in maniera automatica oppure attraverso un telecomando ed un operatore, tale sistema è utile per tenere pulito il mare sino alla battigia, dove poi vi sarà il BeBot® che pulirà la sabbia in maniera davvero molto efficiente, silenziosa e soprattutto senza inquinare l'ambiente, essendo entrambi alimentati da batterie di ultima generazione.
Da sottolineare, inoltre, che le nostre barriere marine brevettate verranno ancorate con un sistema ad impatto ambientale pari quasi a zero, anch'esso un sistema innovativo e brevettato.

Eccovi l'esempio di Genova con il suo Pixie® Drone, certo soltanto un singolo drone non potrà fare miracoli per un territorio esteso come Genova, ma sicuramente qualcosa sta iniziando a muoversi, soprattutto la consapevolezza delle persone.

Ovviamente prima di presentare domanda per accedere ai fondi del PNRR bisognerà studiare bene tutta la documentazione, che anche noi abbiamo messo a vostra disposizione con la possibilità di stamparla o salvarla in formato digitale.
In ogni caso restiamo sempre a vostra completa disposizione per ulteriori informazioni o per la creazione di eventuali bandi anche sul sistema MePA, dove noi siamo già presenti.
Torna ai contenuti